La Guarigione del diacono Giustiniano, Beato Angelico

articolo di Wanda Cronio

In cammino da casa verso il corso principale della città, un’ombra paziente mi segue. 

Arrivata al punto di incontro, predispongo ogni cosa con cura: stendo sull’asfalto un grande telo immacolato, lo blocco col nastro di carta, tiro fuori colori e pennelli, preparo i secchi dell’acqua.
Tutto è pronto e ben fatto, penso, mentre torno con gli occhi al lenzuolo. 

Ed ecco che l’ombra è riversa nel mezzo del bianco: grossa, scura, pelosa e corpulenta. E’ un cane. Di quelli che di notte si riuniscono in branco perché hanno paura del buio e di giorno stanno al passo dei viandanti, fedeli al cammino più che a ogni cosa. Un randagio. Inutile tentare di cacciarlo…lui fraintende e si mette di pancia, si gira e si rigira in attesa di carezze.          

Intanto la folla si accalca, le mamme esitano e i bambini incalzano, impazienti di entrare in quella grande tela dove l’intruso ha già marcato, col suo pelo e le sue pulci, uno spazio senza macchia.

– Vuole stare con i bambini, non è aggressivo! – prova a dice qualcuno.

Ma ora i figli scappano alle mamme, si uniscono al cane, lo abbracciano e lo includono, circondando con mille colori il profilo dei loro corpi intorno al suo.

Altre News

Il Festival del Teatro di Paglia 2024

Torna a Mazara il Festival del TEATRO DI PAGLIA, giunto alla settima edizione. Quest'anno, grazie al finanziamento dell'Amministrazione comunale, sensibile [...]

Raccogliere frammenti

Articolo di Wanda Cronio Sono i bambini che raccolgono con infinita cura cocci, rottami, scaglie, brandelli e scarti dei più [...]

Primavera in Villa 2024

RASSEGNA TEATRALE A CURA DI SOLIDARIETA’ E AZIONE Gentili famiglie, Vi invitiamo a partecipare, insieme ai vostri figli, alla rassegna [...]

Torna in cima